Red Velvet – Ricetta procedimento semplice

La red velvet è una torta buonissima, ma anche elegante con la quale sorprendere i nostri ospiti. Qui la ricetta per una red velvet a tre strati di dimensione 24 cm di diametro.
Molto bella è anche realizzata a più strati in formato alto. Vi consigliamo in quel caso di raddoppiare le dosi, realizzando quindi due torte da assemblare poi l’una sull’altra.

Red Velvet

Il procedimento è semplice, la riuscita garantita, vi potrete sbizzarrire nella decorazione: con gli strati a vista, con il bordo coperto di crema e poi di briciole della torta stessa, per ottenere un effetto velluto, o con dei bei riccioli con beccucci e sac a poche, per ottenere un bordo delicato.

Ingredienti
Per l’impasto:
  • 100 ml di latte tiepido
  • 45 g burro
  • 20 g di cacao in polvere
  • q.b. colorante naturale rosso
  • 4 uova
  • 270 g di zucchero
  • ½ cucchiaio di aceto bianco
  • 210 g di farina 00 setacciata
  • ½ cucchiaio di lievito per dolci in polvere setacciato
Per la crema e decorazione:
  • 350 g di formaggio spalmabile
  • 150 g di burro ammorbidito
  • 675 g di zucchero a velo
  • q.b. essenza di vaniglia
  • 12 g gelatina in polvere non aromatizzata sciolta in 4 cucchiai d'acqua
  • Frutti rossi o decorazioni a piacere
Istruzioni
Per l’impasto:
  1. Mettere in un tegamino scaldare a fuoco medio 100 ml di latte, 45 g di burro, 20 g di cacao in polvere setacciato fino a quando il burro si sarà sciolto.
  2. Appena il burro si scioglie, aggiungere il colorante rosso, fino a raggiungere una colorazione rosso acceso, mescolare con cura e mettere momentaneamente da parte.
  3. Preriscaldare il forno a 180°C, in modalità statico.
  4. Con un mixer elettrico, posizionare 4 uova e lavorarle bene fino a raggiungere il doppio del loro volume.
  5. Aggiungere 270 g di zucchero, ½ cucchiaino di aceto bianco e lavorare per altri 3 minuti.
  6. Spegnere il mixer, aggiungere gradualmente 210 g di farina 00 setacciata e ½ cucchiaino di lievito in polvere setacciato e mescolare delicatamente per mantenere la spumosità dell’impasto.
  7. Mescolare ancora, sempre lentamente, in maniera da non smontare l’impasto, e aggiungere la crema rossa che si era tenuta da parte.
  8. Versare l'impasto in una teglia (24 cm di diametro) ben unta di burro nei bordi e rivestita con carta da forno sul fondo (Suggerimento: per incollare la carta da forno sul fondo della teglia, potete ungere anche il fondo con il burro) e cuocere in forno medio preriscaldato a 180 ° C per circa 35 minuti.
  9. Togliere dal forno e lasciar raffreddare (è assolutamente sconsigliato tagliare la torta prima che sia raffreddata per bene).
Per la crema:
  1. Sciogliere la gelatina in 4 cucchiai d’acqua.
  2. Nel mixer, mettere 335 g di crema di formaggio, 150 g di burro ammorbidito e lavorare ad alta velocità fino a ottenere un composto cremoso (circa 40 secondi).
  3. Aggiungere 675 g di zucchero a velo setacciato, l’essenza di vaniglia e continuare a lavorare (ancora 40 secondi circa).
  4. Continuando a lavorare con il mixer, aggiungere a filo la gelatina sciolta in precedenza.
  5. Lasciar riposare la crema in frigorifero.
Assemblaggio:
  1. Prendere la crema dal frigorifero e separare 1 tazza da tè che servirà per la copertura.
  2. Il resto della crema è da dividere in 2 parti uguali.
  3. Con un coltello tagliare la torta in 3 dischi nella direzione della larghezza.
  4. Mettere un disco al centro di un piatto e con l'aiuto di una sac a poche coprire completamente questo disco di pasta con uno strato di ripieno (sarà sufficiente una delle metà messe da parte).
  5. Poggiare quindi un altro disco di pasta sopra il ripieno e ancora, con l'aiuto della sac a poche, coprire completamente questo altro disco di pasta con un altro strato di ripieno (la seconda metà).
  6. Coprire con l'ultimo disco di pasta e decorare la torta con quella tazza da tè di crema che avevate tenuto da parte.
  7. Guarnire a piacere: con frutti rossi, o con briciole di torta stesso per ottenere una torta rossa e vellutata, o con dei ciuffi di crema...

Per questa ricetta abbiamo utilizzato:

 

Lascia un commento