Pasta sfoglia classica

Oggi voglio condividere con voi la mia ricetta della pasta sfoglia. Non lasciatevi intimorire da chi dice che è una lavorazione molto difficoltosa. Non è vero. Richiede solo attenzione nelle dosi e i tempi di riposo, e tempo, perché dopo ogni passaggio dobbiamo lasciarla riposare, quindi teniamo conto di prepararla almeno un giorno prima, anche due se vogliamo.

Anche questa, come altre ricette del nostro sito, è molto versatile, e potrete liberare la fantasia e realizzare con la vostra pasta sfoglia delle gustose creazioni, questa volta sia dolci che salate. Tra i dolci vi potrei consigliare di realizzare

cannoncini spolverati di zucchero a velo da farcire con della crema

golose brioches farcite con cioccolato, crema, marmellate, mele, pesche…

basi per realizzare una torta millefoglie o dipolomatica,

basi sagomate per realizzare un’elegante cream tart…

Tra le ricette salate vi consiglio invece

pizzette gustose

rustici farciti con fantasia: prosciutto, formaggio, tonno, olive, funghi…

torte salate dai gusti più disparati: vegetariane, con pancetta, salame, uova, panna, ricotta…

Davvero, probabilmente la ricetta della pasta sfoglia è una delle ricette base più versatili in cucina! Quindi, non mi resta di consigliarvi di scatenare la vostra fantasia, abbinare gli ingredienti come più vi piacciono oppure di sperimentare nuovi accostamenti di gusti, sapori e colori, e poi, seguite le istruzioni che vi lascio qui sotto per realizzare la vostra gustosissima pasta sfoglia!!

Tra le raccomandazioni che mi sento di fare, vi ricordo che la pasta sfoglia è una preparazione che tende a gonfiarsi, quindi ricordate di bucherellare per bene le vostre sfoglie prima di farcirle. Ancora, vi consiglio di spennellare la pasta con dell’uovo sbattuto, per avere un risultato lucido, o se state realizzando una ricetta in dolce, di spolverizzarla con dello zucchero, semolato o a velo, che si caramellerà in cottura, dando più gusto, e anche stavolta un effetto lucente alla vostra preparazione, che altrimenti apparirebbe opaca.

Pasta sfoglia classica
Ingredienti
  • 175 g farina 00
  • 100 g acqua
  • 5 g sale
  • 250 g burro o margarina
  • 150 g farina 00
Istruzioni
  1. Utilizzate l’acqua a temperatura ambiente e burro ammorbidito leggermente ma ancora freddo.
  2. La lavorazione si divide in due parti:
  3. Per prima scioglete il sale nell’acqua
  4. Aggiungete quindi i 175 g di farina.
  5. Non è necessaria una lunga lavorazione, se utilizzate la planetaria, scegliete la frusta a gancio, sarà sufficiente qualche minuto, fino ad ottenere un impasto liscio.
  6. Formate quindi un panetto piuttosto piatto, copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare a temperatura ambiente.
  7. Abbiate cura che la pellicola sia a contatto con la superficie del panetto, così da evitare il formarsi di un’eventuale crosta indesiderata sul vostro impasto.
  8. Per la seconda lavorate la farina restante con il burro tagliato a cubetti.
  9. Anche per questo impasto, non è necessaria una lunga lavorazione, appena l’impasto risulta liscio va bene. Se lo lavorate troppo rischiate di far sciogliere il burro.
  10. Ora formate un panetto anche con questo impasto, copritelo con la pellicola e fatelo riposare.
  11. Se la giornata è fresca, sarà sufficiente lasciarlo circa 10 minuti a temperatura ambiente. Se invece è una giornata calda, lasciate che riposi in frigorifero.
  12. A questo punto, si lavora sulla vostra spianatoia:
  13. Stendete un po’ di farina e con l’aiuto del matterello appiattite il panetto di burro e farina, dandogli una forma il più possibile regolare, simile ad un rettangolo.
  14. Tenetelo momentaneamente in disparte, e stendete alla stessa maniera il primo impasto, quello fatto con l’acqua, ottenendo anche questa volta, una sfoglia di forma rettangolare, ma più grande rispetto a quella fatta in precedenza: un po’ più del doppio.
  15. Quindi posizionate il vostro impasto al burro al centro del rettangolo più grande e ripiegate quest’ultimo su se stesso (come se lo piegaste in tre), in modo che contenga il burro al suo interno.
  16. Spolverate con un po’ di farina e stendete con il mattarello così da formare nuovamente un rettangolo, questa volta perpendicolare rispetto a quello precedente.
  17. Piegate ancora in tre come avete fatto prima.
  18. Coprite con la pellicola e fate riposare in frigorifero per 30 minuti circa.
  19. Riprendete ora il vostro impasto e, sul piano da lavoro infarinato, e stendetelo per formare di nuovo un rettangolo perpendicolare rispetto a quello precedente, piegate ancora in tre come avete fatto prima.
  20. Coprite quindi con la pellicola e fate riposare in frigorifero per 30 minuti circa.
  21. Ripetete questa operazione ancora due volte a distanza di 30 minuti l’una dall’altra.
  22. Una volta che il panetto di pasta sfoglia è pronto, si può conservare in frigo avvolto in pellicola per qualche giorno.
  23. Per la cottura con forno statico a 200°C preriscaldato per circa 10 minuti e comunque fino a doratura.
Note

Vi consiglio di stendere la sfoglia per uno spessore di circa 3 mm almeno un’ora prima della cottura, di bucherellarla con la forchetta o il fora pasta, coprirla con la pellicola e farla riposare ancora in frigo.

Se, una volta sfornate le sfoglie, vi sembrano troppo alte, potete farle raffreddare girandole al rovescia, il loro stesso peso le farà abbassare un attimo.
Se utilizzate la pasta sfoglia per realizzare delle sagome per cream tart, vi consiglio di ritagliarle dopo cotte, perché la pasta sfoglia in cottura tende a restringersi, quindi se le ritagliassimo a crudo, otterremo delle sagome più piccole rispetto alla forma di carta che abbiamo utilizzato.

scegli tra i migliori prodotti per dolci

visita lo shop online

Lascia un commento