Come preparare la crema pasticcera: Tutorial completo

Vuoi fare un dessert che ti farà distinguere? Allora devi imparare come preparare la crema pasticcera. La crema pasticcera è un ripieno ricco e vellutato. È un alimento base di dolci classici come bignè ed è incredibilmente versatile ed estremamente deliziosa.

Puoi usarla per farcire torte e crostate e per decorare dolci, torte e altro. Con pochi minuti al fornello e una manciata di ingredienti base, puoi preparare questa crema deliziosa. Imparare come preparare la crema pasticcera è la base per la creazione di dessert eleganti. Guarda com’è facile!

Come preparare la crema pasticcera: la ricetta base

La crema pasticcera è principalmente una crema a base di latte, addensata con tuorli d’uovo e amido. La nostra ricetta di crema pasticcera usa sia amido di mais sia farina per fornire una consistenza densa e succulenta.

La crema di pasticceria è solitamente aromatizzata con qualcosa di allettante: la vaniglia è l’ingrediente più comune, ma si può utilizzare anche cioccolato, caffè, butterscotch, limone, lavanda e persino basilico. Ti mostreremo come aromatizzarla con un mondo di sapori. La tua crema pasticcera, sarà  perfetta per ogni dessert che fai.

Ma prima, concediamo alla versione originale della crema pasticcera una possibilità, giusto?

Iniziamo preparando gli ingredienti per la crema pasticcera:

700 ml di latte intero *
100 g di zucchero
1/4 di cucchiaino di sale
1/2 baccello di vaniglia , diviso longitudinalmente; o 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
35 g amido di mais
1 cucchiaio di  farina
4 grandi tuorli
60 g di burro

* È possibile utilizzare anche il latte parzialmente scremato se si vuole, ma la crema pasticcera non sarà altrettanto densa e corposa.

Cominciamo a preparare la crema pasticcera

come preparare la crema pasticcera

Prima di iniziare a preparare la crema pasticcera, prepara una grossa ciotola piena di acqua ghiacciata (cubetti di ghiaccio o ghiaccio tritato in acqua) e una ciotola di medie dimensioni che possa essere poggiata all’interno di quella più grande. Ci serviranno più tardi, saranno particolarmente utili se è una delle prime volte che fate la crema pasticcera. Metti da parte questo bagno di ghiaccio in modo che sia pronto nel momento esatto in cui ne avrai bisogno.

Raschiate l’interno della bacca di vaniglia, dopo averla aperta per la lunghezza con un coltello affilato, per estrarre tutta la polpa interna. Questa infatti farà si che le deliziose piccole macchie si amalgamino nella crema pasticcera il più possibile.

È ora di accendere il fornello

In una casseruola di medie dimensioni, mescolate 600 ml di latte, insieme con lo zucchero, il sale e il baccello di vaniglia. (Se usate estratto di vaniglia, lo aggiungerete alla fine.) Porta questo composto ad ebollizione lentamente a fuoco medio, mescolando per sciogliere lo zucchero.

Mentre il latte e lo zucchero si scaldano , lavora l’amido di mais, la farina ed i tuorli con i restanti 100 ml di latte.

Temperate i tuorli d’uovo

Quindi, ora andremo a temperare i tuorli d’uovo. Ciò significa che aumenterai gradualmente la loro temperatura versandoci a filo un po’ di latte caldo. Riscaldare lentamente le uova impedisce loro di creare grumi quando vengono aggiunte al resto del liquido caldo.

Dopo aver aggiunto circa una tazza di latte caldo ai tuorli d’uovo, versare il composto con un colino nel rimanente latte bollente, mescolando continuamente. Filtrandolo eviteremo che fili di albume o altri grumi finiscano all’interno della crema pasticcera, così come il baccello di vaniglia.

Bollire, bollire, bollire!

Portate ad ebollizione l’intera miscela, mescolando continuamente con una frusta a mano fino a quando non si addensa. È utile avere anche una spatola nelle vicinanze in modo da poter raschiare periodicamente gli angoli della pentola. La crema pasticcera diventerà più difficile da mescolare e inizierà ad avere la consistenza della maionese mentre si riscalda.

Lasciate cuocere la crema pasticcera in ebollizione fino a quando la frusta non lascia tracce nella crema mentre mescolate, circa 1 o 2 minuti. Togliere la pentola dal fuoco e filtrare la crema pasticcera attraverso un setaccio fine nella ciotola che riposa nel bagno di ghiaccio.

Versandola in una ciotola refrigerata si arresta immediatamente la cottura, evitando che la crema pasticcera si scomponga. Il risultato è una crema pasticcera dalla consistenza perfetta.

Suggerimento: considerate l’uso di pasta di vaniglia o di un estratto che contiene i puntini scuri del baccello di vaniglia per un aspetto più sofisticato.

come preparare la crema pasticcera

Un pò di gusto in più…

Dopo aver fatto bollire e filtrato la crema pasticcera, è ora di mescolare l’estratto di vaniglia (se non hai utilizzato una bacca di vaniglia).

A questo punto possiamo aggiungere il burro per donare alla crema pasticcera una maggiore lucentezza. Alcuni pasticceri potrebbero dire che il burro non è presente nella ricetta tradizionale, ma diciamo che è delizioso! Potete anche non metterlo se volete.

Ora lasciamo raffreddare la crema pasticcera

Copritela con un pezzo di pellicola. Assicuratevi che tocchi la superficie della crema pasticcera in modo che non prenda aria, in questo modo non creerà una patina in superficie.

Lasciate raffreddare la crema pasticcera in frigorifero, circa due o tre ore almeno, prima dell’uso.

Hai fretta? Puoi spalmare la tua crema pasticcera in una teglia bassa e larga; la maggiore superficie favorisce un raffreddamento più rapido. Se si opta per questo metodo di raffreddamento rapido della crema pasticcera, è particolarmente importante che la pellicola tocchi l’intera superficie della crema. Potrebbe essere necessario rimescolare con una frusta la crema da pasticceria una volta che si è raffreddata prima di usarla, ma l’avrete preparata in pochissimo tempo!

La frusta a mano è sempre stata il mio strumento ideale per preparare la crema da pasticceria da zero, ma puoi anche usare un mixer elettrico manuale per mescolare continuamente la miscela se il tuo polso non si sente pronto per il lavoro.

come preparare la crema pasticcera

Rimedi ai problemi durante la preparazione della crema pasticcera

L’errore più comune quando si impara come fare la crema pasticcera è la cottura. Se la miscela non raggiunge il punto di ebollizione, l’amido di mais non si addenserà correttamente. Il risultato sarà una crema pasticcera troppo liquida e cremosa.

Le buone notizie? Ha ancora un sapore delizioso! Considerate di usare la vostra crema pasticcera in un dessert ghiacciato o di servirla come una salsa cremosa e ricca versata su torte o gelati. Chiamatela semplicemente crema inglese e sembrerete un mago in cucina.

Ma se volete fare una crema pasticcera con la consistenza tradizionale, assicuratevi che la vostra miscela mentre bolle formi delle bollicine sia al centro della pentola che ai bordi.

Non allontanatevi mentre aspettate che la crema addensi – può rapidamente passare dal bollire lentamente a bollire e addensarsi in pochi secondi. Evitate di cuocere la crema pasticcera per più di qualche minuto, poiché diventerà troppo densa.

Potete rendere più interessante la vostra crema pasticcera aromatizzandola con caramello, limone o cioccolato.

Crema Pasticcera: il livello successivo

Sei pronti a rendere le cose un po’ più interessanti? È ora di aromatizzare la vostra crema pasticcera con qualcos’altro oltre la classica vaniglia! Ecco alcune delle nostre varianti di crema pasticcera:

Crema pasticcera al cioccolato: Aggiungete circa 170 g di cioccolato al latte sminuzzato alla crema pasticcera calda, mescolando fino a quando si scioglie ed il composto è liscio.
Crema pasticcera all’arancia: aumentare lo zucchero a 150 g. Aggiungete 1 cucchiaino di estratto di arancia; o 3 cucchiai di scorza d’arancia alla crema pasticcera calda e mescolate.
Crema pasticcera al limone: versare da 2 a 3 tazze di crema al limone nella crema pasticcera, regolando il rapporto tra le due a piacere a piacere.

Come aromatizzare la crema pasticcera

come preparare la crema pasticcera

Non dimenticate che la crema pasticcera usa il latte come base, il che significa che potete aromatizzarlo praticamente con qualsiasi cosa per creare una crema pasticcera particolare. Ora che sapete come fare la crema pasticcera tradizionale provate ad aromatizzarla alla lavanda, basilico, rosmarino o menta. Potete anche usare bustine di tè!

Riscaldate il latte con qualche rametto della vostra erba preferita, e fatelo sobollire a fuoco basso. Lasciate il latte e le erbe per tutto il tempo che volete, da 15 minuti a un’ora in base a quanto forte vorrete che si sentano i sapori.

Potete anche spegnerlo dopo i primi 15 minuti e lasciarlo riposare per 45 minuti, coperto. Non c’è un modo giusto o sbagliato per fare questa operazione – sentitevi liberi di sperimentare per quanto tempo scaldare e aromatizzare il latte fino a ottenere il giusto sapore per le vostre papille gustative.

Se volete si può anche lasciare le erbe in infusione immergendole nel latte per tutta la notte nel frigo o anche fino a tre giorni. Questa è un’opzione fantastica in estate quando state cercando di ridurre al minimo il tempo ai fornelli. Nessun calore richiesto!

Una volta che il latte ha il sapore che state cercando (assaggiatelo!), Togliete le erbe e procedete con la ricetta della crema pasticcera usando il vostro latte ultra saporito. Oppure, se per esempio state aromatizzando il latte con la menta, potete usare un frullatore ad immersione per trasformare le erbe e il latte in una bella miscela verde.

Una volta che avrete imparato come preparare la crema pasticcera, potrete creare dolci impressionanti.

Quando usare la crema pasticcera

come preparare la crema pasticcera

Ora sapete come preparare la crema pasticcera e potete lasciare libera la vostra immaginazione per come poterla utilizzare, ecco alcuni esempi

Crema pasticcera come ripieno tra strati di torta;
Per riempire pasticcini come bignè.
Come base per la frutta in mini crostatine

Se avete bisogno di un ripieno più morbido,  potreste prendere in considerazione la possibilità di aggiungere una tazza di panna montata in 3 tazze di crema pasticcera. Questa variante è una sorta di crema diplomatica (nella crema diplomatica originale si unisce la crema chantilly alla crema pasticcera nelle stesse dosi).

Domande frequenti su come preparare la crema pasticcera

Su come preparare la crema pasticcera ci sono molte domande senza risposta. Ecco alcune delle cose che ci siamo chiesti quando abbiamo imparato come fare la crema pasticcera e le risposte che abbiamo imparato lungo il percorso:

Posso fare mezza dose? Sì! Basta dividere tutti gli ingredienti a metà. La quantità minore di crema pasticcera richiederà meno tempo sul fornello, quindi seguitela da vicino.
Posso congelare la crema pasticcera? No scusa. La crema di pasticceria diventa un blocco ghiacciato che quando si scongela inizia a separarsi. Il congelamento non è raccomandato.
Per quanto tempo posso conservare la crema pasticcera? Fino a cinque giorni in frigo. Assicuratevi che la pellicola sia ben aderente alla parte superiore della crema per evitare che si formi la pelle.
Posso fare la crema pasticcera con latte di soia? Sì! Abbiamo provato a fare la crema pasticcera usando latte di mandorle, latte di soia e latte di cocco. Erano leggermente meno dense rispetto alla versione con latte intero, ma avevano un sapore delizioso.
Posso fare la crema pasticcera senza glutine? Un altro sì! Potete usare le stesse dosi per la farina senza glutine, insieme ad altri ingredienti senza glutine certificati, se necessario.

Conclusioni

Imparare come preparare la crema pasticcera vi aprirà un intero mondo di possibilità culinarie. Sia che voi decidiate di preparare una versione classica con il latte e la vaniglia o di aromatizzarla alla lavanda con una base di latte di cocco, la crema pasticcera diventerà un punto fermo della vostra cucina.

Facci sapere quali altri gusti di crema pasticcera utilizzi, oppure con cosa ti piace aromatizzarla. Per favore condividi e commenta qui sotto se ti va.

Lascia un commento